I Radioamatori

Il radioamatore,chiamato anche OM (acronimo dall'inglese Old Man) o ham, è uno sperimentatore, senza finalità di lucro, del mezzo radio e delle radiocomunicazioni intese nella più ampia accezione del termine. Per diventare radioamatori, ottenendo la "patente" e la successiva "Autorizzazione Generale", occorre superare un esame tecnico da parte di un'Autorità statale. In Italia attualmente il rilascio delle Autorizzazioni Generali e di tutto ciò che riguarda i radioamatori ricade nelle mansioni del Ministero dello Sviluppo Economico.

Come si diventa radioamatore

Le cognizioni necessarie, tecniche e sopratutto operative, si possono apprendere sui libri di testo, ma sarà solamente l'ascolto del traffico che viene svolto dalle stazioni radioamatoriali a dare un concreto contributo alla preparazione per poi poter svolgere correttamente l'attività. Per quanto riguarda i libri, è chiaro che la radiotecnica si può apprendere da qualunque testo ma è altrettanto vero che esistono testi dedicati ai radioamatori e aspiranti tali. Ottimi testi sono quelli pubblicati da ARI - Ediradio e dall'americana ARRL
E' quindi consigliabile, in attesa dell'ottenimento dell'idoneità e dell'autorizzazione generale, esercitarsi ascoltando le frequenze radioamatoriali, cosa oggi possibile senza alcuna autorizzazione.

Diverse Sezioni ARI organizzano corsi per aspiranti radioamatori, per prepararli all'esame ministeriale. La Sezione di Peschiera Borromeo, pur non avendo al momento in programma un corso di questo tipo, può comunque fornire supporto a chi volesse entrare nel mondo del radiantismo.

chi è online

Abbiamo 143 visitatori e nessun utente online